venerdì 25 dicembre 2009

Recuperare vecchi computer con Ubuntu 9.10

Ubuntu 9.10, grazie alla "Alternate Edition" scaricabile dal sito ufficiale oppure cliccando qui, può essere installato e girare anche nei computer con soli 192MB di RAM. Il CD Alternate, come dice il sito ufficiale ubuntu.it, "permette di effettuare installazioni specializzate. Utile per installare il sistema su computer che dispongono di una memoria RAM inferiore a 256 MB, il sistema installato sarà poi lo stesso dell'edizione Desktop".

Se poi il computer dovesse avere un processore particolarmente lento, si possono disattivare alcuni servizi "inutili" semplicemente deselezionandoli da "System/Preferences/Startup Applications" (in italiano "Sistema/Preferenze/Applicazioni d'avvio").

In particolare, consiglio di disattivarne 8:

  1. "Check for new hardware drivers" (in italiano "Controlla la presenza di nuovi driver hardware");
  2. "Disk Notifications" (in italiano "Notifiche dischi");
  3. "Evolution Alarm Notifier" (in italiano "Notifica allarmi Evolution");
  4. "Gnome Login Sound";
  5. "Power Manager" (in italiano "Gestore alimentazione");
  6. "Remote Desktop" (in italiano "Desktop remoto");
  7. "Screensaver" (in italiano "Salvaschermo");
  8. "Update Notifier" (in italiano "Notifica aggiornamenti").
Si può velocizzare ulteriormente il tempo di accesso al desktop, attivando il login automatico dell'utente creato durante l'installazione.
Per farlo cliccate su "System/Administration/Login Screen" (in italiano "Sistema/Amministrazione/Schermata di accesso") quindi su "Unlock" (in italiano "Sblocca") e, dopo aver inserito la propria password, fate click su "Log in as (utente) automatically" (in italiano "Accedere come (utente) automaticamente").

La lingua italiana si attiva dal pannello "System/Administration/Language Support".

I tempi d'accesso sono migliorati, anche grazie alle performance del nuovo filesystem ext4.

Potete vedere un test sui tempi d'avvio di 4 sistemi operativi, nel seguente video:



P.s. (29/01/2010): Se avete la necessità di accedere all'unità floppy, create sul Desktop un'icona per aprirlo, cliccandoci con il tasto destro e scegliendo la voce di menù "Crea lanciatore"; inserite in "Nome" il testo "Monta Floppy" ed in "Comando" il testo "mount /media/floppy0" (senza apici), quindi cliccate su "OK". Inserite un floppy gia' formattato e cliccate sull'icona appena creata per sfogliarlo; ricordatevi di "Smontarlo" prima di estrarlo dall'unità, per non perdere i dati in esso memorizzati, cliccando con il tasto destro sull'icona del floppy che vi è apparsa sullo schermo e scegliendo la voce di menù "Smonta". (Nel caso il floppy ancora non vi funziona, cliccate su "Applicazioni/Accessori/Terminale" e provate a formattarlo con il comando "fdformat /dev/fd0;mkfs.vfat /dev/fd0" controllando eventuali errori del supporto magnetico. Se ancora non riuscite ad accedere all'unità floppy, create il percorso in cui montarlo digitando "sudo mkdir /media/floppy0" e controllate la presenza della riga "/dev/fd0 /media/floppy0 auto rw,user,noauto,exec,utf8 0 0" nel fstab, digitando "cat /etc/fstab" o "sudo nano /etc/fstab" per aggiungerla nel caso non fosse presente [CTRL+X per salvare e uscire]).

Stumble Upon Toolbar

Blogger Templates by OurBlogTemplates.com 2008